Rc Auto: scatola nera obbligatoria su tutti i veicoli

Con molta probabilità la scatola nera diventerà un’obbligo per tutti gli automobilisti. E’ quanto previsto da un emendamento al Ddl Concorrenza, approvato in commissione Industria del Senato, e che a settembre dovrà essere approvato dall’Aula del Senato per poi tornare alla Camera. Il Governo da quel momento avrà 12 mesi di tempo per introdurre i decreti legislativi che impongano l’installazione delle scatole nere su tutti i veicoli, in primi quelli che svolgono servizi pubblici e poi quelli privati.

SCATOLA NERA DA DEFINIRE

Se l’obbligo della scatola nera diventerà legge, il Governo dovrà quindi definire le informazioni rilevabili dai dispositivi, disciplinare la loro portabilità, l’interoperabilità, il trattamento dei dati, le caratteristiche tecniche, le modalità e i contenuti dei trasferimenti di informazioni e della raccolta e gestione dei dati, infine il coinvolgimento dei cittadini attraverso l’introduzione di forme di dibattito pubblico.

SCONTI SUI PREMI ASSICURATIVI

L’obbligo delle scatole nere su tutti i veicoli circolanti garantirà agli assicurati sconti da parte delle compagnie, stimati tra il 10 e il 20% del premio. Proprio su tale argomento l’Ivass proporrà un regolamento per chiarire come verranno applicati gli sconti e, a cadenza biennale, rinnoverà l’elenco delle province con il più alto tasso di incidenti.

COME FUNZIONA LA SCATOLA NERA

Per chi non avesse mai approfondito il funzionamento della scatola nera, è bene sapere si si tratta di un localizzatore Gps dotato di accelerometro e collegato a una centrale remota tramite una scheda telefonica che registra posizione e velocità del veicolo. In caso d’incidente le compagnie possono quindi ricostruire l’esatta dinamica del sinistro, unica situazione in cui possono essere utilizzati i dati del cliente, tranne nei contratti a consumo in cui la scatola elettronica fornisce alla compagnia i dati di velocità, accelerazioni, frenate, percorrenza di strade a rischio, orari di viaggio e i giorni di utilizzo del veicolo, ma solo in forma aggregata.
La scatola nera, grazie al Gps, è in grado inoltre  di agevolare il ritrovamento del veicolo in caso di furto.

RECORD DI BOX IN ITALIA

E’ bene sapere che l’Italia è uno dei paesi al mondo con il più alto numero di veicoli dotati di scatola nera. Secondo l’Ania sono circa tre milioni, in gran parte concentrati al Sud, zone nella quali i vantaggi tariffari incidono maggiormente sui premi rca. Rispetto alle polizze prive di scatola nera infatti, il premio assicurativo puro dell’assicurazione con box elettronico nella provincia di Roma è più basso del 38%, del 40% a Napoli e del 60% a Palermo. Il tutto secondo i dati forniti da Ania.